Concorso Mulitsch

Edizione 2012

Informazioni in evidenza

Inaugurazione: Sabato 6 ottobre 2012 · ore 17.30
Luogo: Palazzo Coronini Cronberg - Gorizia
Periodo di esposizione: dal 6 al 16 ottobre 2012

Scheda di partecip. Catalogo della mostra
Invito inaugurazione Bando di concorso

Concorso Dario Mulitsch 2012

RELAZIONE FINALE IV Concorso di pittura "Dario Mulitsch" 2012

L'Associazione culturale Concorso di Pittura "Dario Mulitsch" di Gorizia, dopo il buon successo ottenuto nelle precedenti edizioni, ha organizzato nel corrente anno la quarta edizione del Concorso di pittura a livello regionale, nazionale ed internazionale dedicato al prof. Dario Mulitsch, compianto fondatore del Centro Culturale "Tullio Crali" e personalità di spicco dell'ambiente storico-culturale goriziano.

Il Concorso, a cadenza biennale, è stato insignito nel 2010 e 2012 della Medaglia del Presidente della Repubblica, ed è stato definito dal prof. Toniato -docente e critico d'arte, già direttore dell'Accademia di Belle Arti di Venezia- come una "piccola Biennale del nord-est europeo".

Anche quest'anno il Premio Mulitsch si è confermato come una valida iniziativa che richiama artisti da tutta Italia e dall'estero, registrando un'ampia adesione di artisti: 127 artisti e 65 studenti ammessi alla prima selezione, con circa 200 opere pervenute entro la scadenza del Concorso (lo scorso 10 giugno). La loro provenienza è variegata: oltre che dall'Italia (Friuli, Veneto, Emilia Romagna, Lombardia, Piemonte, Toscana, Lazio, Campania, Abruzzo, Sicilia), si sono avvicinati partecipanti dalla Slovenia e dalla Croazia, dall'Austria e addirittura dalla Bulgaria: diverse centinaia di persone hanno presenziato alla cerimonia di premiazione presso la prestigiosa sede di Palazzo Coronini-Cronberg a Gorizia, uno dei gioielli storico-artistici cittadini, soggiornando uno o più giorni in Regione e potendo così apprezzare le risorse turistiche del territorio. Gli studenti, che hanno realizzato una sorta di "concorso nel concorso", provenivano dai licei artistici di Italia ("Max Fabiani" di Gorizia), Slovenia (Gimnazija Nova Gorica) e Austria (CHS Villach HLA Fur Kunstler Gestaltung, e BRG Viktring Klagenfurt) e sono intervenute alle premiazioni intere classi, in particolare dall'Austria, e numerosi allievi sloveni e italiani con relativi accompagnatori (docenti e famiglie). Agli studenti è stata riservata una apposita sezione, con premi e segnalazioni loro dedicati, e ciò è stato reso possibile dalla lungimiranza degli sponsor, il che sottolinea un buon interesse verso un'iniziativa a così ampio respiro, che travalica tutti i confini, non solo quelli territoriali.

 

InaugurazioneConcorsoMulitsch 2012 InaugurazioneConcorsoMulitsch 2012 - Copia InaugurazioneConcorsoMulitsch 2012 - Copia

 

Il maggior coinvolgimento delle giovani generazioni, oltre all'adesione di artisti da sempre più paesi, ha incrementato il respiro internazionale della manifestazione, ribadendo il ruolo centrale del Friuli Venezia Giulia a livello europeo, e aumentato la freschezza della proposta artistica in concorso.

Si è così realizzato l'intento del Premio: valorizzare gli artisti, coinvolgere le nuove generazioni, e mettere Gorizia al centro anziché alla periferia dell'Europa, in particolare nel panorama delle arti e della cultura.

Inoltre, come nelle ultime due edizioni, a margine della mostra delle opere selezionate, grazie alla collaborazione dei negozianti del centro cittadino, l'esposizione si è aperta alla città, portando le opere d'arte nelle vetrine degli esercenti aderenti all'iniziativa.

Infatti, dopo l'esposizione collettiva delle opere selezionate (dal 6 al 16 ottobre 2012) presso Palazzo Coronini-Cronberg, splendida villa nobiliare immersa nel verde nel cuore della città, per la seconda volta location della rassegna artistica (dopo Casa Morassi in Borgo Castello a Gorizia nelle prime due edizioni), la "mostra diffusa" in città ha aumentato la visibilità del Concorso, degli artisti e di tutti i partner, catturando l'attenzione dei media e di un pubblico più vasto, che coniuga felicemente "arte & shopping".

Giunto alla quarta edizione, il concorso si pone dunque come un'iniziativa artistico-culturale di prestigio per la Regione Friuli Venezia Giulia oltre che per la città di Gorizia, e a livello turistico come un evento di promozione del territorio stesso, con l'obiettivo di potenziare nello specifico il ruolo di centro artistico-culturale di Gorizia, dando nel contempo ulteriore prestigio e lustro a tutte le entità che credono nella sua valenza e nelle sue potenzialità nel campo della divulgazione dell'arte e della cultura ad essa legata, sostengono questo progetto.

 

InaugurazMostraDiffusa 2012 InaugurazMostraDiffusa 2012 Premio pittura Mulitsch Villa Coronini 2012

 

Le attività organizzative si sono avviate nell'ottobre 2011, con la ricerca degli sponsor senza i quali è impossibile l'attuazione del Concorso. Dopo la prima fase di organizzazione del Concorso, nel mese di marzo 2012 è scattata la promozione, con la diffusione del bando di concorso sulla stampa (quotidiani e periodici locali, riviste di settore...); su internet, in primis sulla pagina Facebook dedicata ("Concorso Mulitsch", creata nella scorsa edizione) e su portali dedicati agli eventi artistici. Nel contempo si è provveduto alla stampa delle relative brochure, poi inviate individualmente agli artisti che hanno partecipato alle precedenti edizioni, ad associazioni artistiche locali e internazionali, a tutti gli interessati che ne fanno richiesta, ecc..

La partecipazione al concorso non ha limitazioni di nazionalità o età, e l'attenzione verso le nuove generazioni si esplica particolarmente con il coinvolgimento degli istituti d'arte italiani, sloveni e austriaci. La partecipazione di pittori stranieri incentiva la valenza culturale della pittura come strumento di conoscenza ed avvicinamento tra popoli e culture, il che rappresenta la vocazione naturale del nostro territorio regionale, per la sua collocazione geografica centrale rispetto all'Europa, e per le vicende che lo hanno da sempre caratterizzato.

Dopo la scadenza delle adesioni (invio tramite posta raccomandata di foto delle opere e scheda di partecipazione) il 10 giugno, si è tenuta la prima selezione degli artisti: tra tutte le opere in concorso, dopo un'attenta e accurata valutazione, la prima Giuria tecnica composta dai critici prof. Josko Vetrih e dott. Cristina Feresin, ne ha selezionate oltre 80 (58 artisti e 25 studenti), tutte ritenute di alto livello qualitativo, da esporre presso le ex scuderie di Palazzo Coronini Cronberg e da inserire nel pregiato catalogo del IV Concorso Mulitsch.

 

Comune conf stampa presentazione concorso Mulitsch 2012 Comune conf stampa presentazione concorso Mulitsch 2012 GiuriaMulitsch 2012

 

Tutti gli artisti selezionati sono stati contattati per l'invio dell'opera in concorso in tempo per l'allestimento della mostra ed i vincitori sono stati scelti dalla seconda Giuria qualificata, composta dal critico arch. Marianna Accerboni, dal docente universitario prof. Toni Toniato e dalla dott. Susanna Zattarin della biblioteca di Venezia.

Il logo dei partner è valorizzato nel materiale informativo del Concorso, ad esempio nella brochure che viene distribuita agli artisti e diffusa su vari canali media, nel catalogo, sullo striscione del Premio Mulitsch esposto in Corso Italia a Gorizia in concomitanza della manifestazione, sul pannello esplicativo della mostra diffusa esposto in via Garibaldi e così via.

Molti media hanno parlato del Concorso: oltre ad articoli sulla stampa locale (Il Piccolo, Messaggero Veneto, Primorski Dnevnik, Voce Isontina...) e extra regionale (ad es. L'arena di Verona) e su giornali d'arte (Juliet, Arte Cultura...), è stata messa in onda un'intervista radiofonica su Rai 3 nel corso della trasmissione "Sconfinamenti" (25 aprile 2012) e sono state pubblicate informazioni e notizie relative al concorso su numerosi siti internet; emittenti televisive locali hanno riferito della manifestazione e i video del Concorso 2012 sono visibili su YouTube.

toni toniatoSarebbe intanto da capire a quale magia o segreta facoltà si rivolga Caterina Trevisan Mulitsch per riuscire ogni volta a realizzare, pressoché da sola, l’impresa del premio di pittura che si inaugura. Anche perché in questi anni ho visto crescere d’importanza l’iniziativa, la cui formula oggi si è aperta alla partecipazione di artisti di paesi diversi e di una sezione speciale dedicata agli studenti delle scuole artistiche di Gorizia, Nova Gorica, Klagenfurt e Villach, arricchendo così la funzione e la qualità culturale di questa rassegna che rispecchia la pluralità delle tendenze e dei linguaggi della ricerca artistica contemporanea. Non so se questo momento storico sia quello che Heidegger definiva ‘il tempo della penuria’ o che la crisi in cui viviamo la si debba a quella che Barman ha definito come ‘la società liquida’, ma che io mi permetto di definire come quella ‘delle incertezze radicali’, per cui ogni trasformazione è possibile e di cui non sono prevedibili i passaggi e le soluzioni. Ma proprio per questo deve trovare una nuova centralità l’idea di cultura. Ne è un esempio l’impegno di Caterina Mulitsch che, con questa manifestazione, fa cultura nel senso più autentico e generoso del termine. La cultura è produzione e trasmissione di saperi e il sapere dell’arte è un valore in sé e per sé anche nelle forme di un’esperienza formativa, in quanto è altro della realtà pratica ed è qualcosa di oltre il suo orizzonte, poiché nella sua utopia essa sa traguardare il futuro. Ed è questo il senso di un’utopia di un mondo dove la ricerca della bellezza, dell’etica - questa si veramente universale della bellezza – riconosce nell’arte il suo messaggio più alto.

Toni Toniato
Critico d'arte

 

federico portelliPer iniziativa della moglie, con crescente successo di critica e di pubblico, con cadenza biennale viene organizzato il concorso di pittura in memoria di Dario Mulitsch. Impegnato nel sociale, figura di spicco nel mondo politico ed economico, appassionato d'arte. Docente, consulente, imprenditore. Propulsore del Centro "Tullio Crali", che negli anni si è poi distinto per lo stesso eclettismo riconosciuto al suo fondatore. Il premio Mulitsch mette in luce artisti, anche giovani, di livello internazionale e contribuisce ad arricchire il panorama delle arti e della cultura isontine: dopo il grande successo del 2010, i migliori auguri da parte dell'Amministrazione Provinciale anche a questa IV edizione del "Concorso Internazionale di Pittura Dario Mulitsch".

Federico Portelli
Assessore alla Cultura della Provincia di Gorizia

 

rodolfo zibernaÈ giunto alla quarta edizione il Concorso di Pittura "Dario Mulitsch" che, avendo di fatto oramai una vera e propria tradizione, si connota come una delle manifestazioni di maggior respiro nell'ambito culturale cittadino. Oltre ad avere il meritorio scopo di ricordare la figura di Dario - che ho avuto il piacere e l'onore di avere conosciuto e frequentato personalmente - fondatore del Centro culturale "Tullio Crali" e personalità goriziana dai molteplici interessi in ambito artistico, storico, letterario, imprenditoriale, scientifico, il Concorso raccoglie e presenta l'attività pittorica di numerosi artisti travalicando i confini cittadini, regionali, nazionali ed internazionali.

È sempre maggiore infatti l'eco che la rassegna suscita e più ampio il numero dei partecipanti: un'attenta e seria selezione porta a presentare un fare artistico di qualità. Ecco allora che l'Amministrazione Comunale una volta ancora patrocina e sostiene il Concorso e l'attesa mostra che segue, certa che questa pregevole iniziativa e la fervida attività delle Associazioni culturali coinvolte nella sua promozione ed organizzazione, concorra a rendere Gorizia un centro catalizzatore di cultura.

Rodolfo Ziberna
Assessore alla Cultura del Comune di Gorizia

 

marianna accerboniIl Concorso dedicato a Dario Mulitsch, nasce da un atto d'amore della moglie Caterina Trevisan verso il marito, quale omaggio sul piano affettivo personale, ma anche secondo un profilo oggettivo, essendo stato egli uomo "di genio" come illuminato imprenditore, inventore e assiduo, appassionato promotore della cultura e delle arti, che lo vide tra l'altro fondatore del Centro Culturale "Tullio Crali". A me, critico d'arte, abbastanza avezzo a tali tipi di manifestazioni, ha colpito in particolar modo la struttura piramidale - in senso positivo - del concorso: due critici, la cui presenza non viene divulgata pubblicamente per consentire un giudizio assolutamente imparziale, compie una prima "scrematura" tra le numerose richieste pervenute alla segreteria del Concorso.

Successivamente altri due critici, il veneziano Toni Toniato, già presidente della Fondazione Bevilacqua La Masa e direttore dell'Accademia di Belle Arti di Venezia, e la sottoscritta assieme alla gallerista Donatella B. Melori, che dirige nella città lagunare la prestigiosa Galleria Melori & Rosenberg, selezionano ulteriormente le opere, che ogni anno pervengono tangibilmente più numerose, assegnando i premi e componendo la mostra.

Quest'anno, oltre agli artisti selezionati, molti sono anche gli studenti, provenienti dai Licei artistici di Gorizia, Nova Gorica e Klagenfurt, poiché il Concorso riserva fin dagli esordi attenta cura anche alla creatività giovanile. Non da ultimo va segnalata la stupenda cornice in cui il concorso e la mostra si esplicano: Palazzo Coronini Cronberg, con il suo fascino intenso e raffinato di memoria storica e culturale, che ci aiuta a schiudere una porta verso la luminosa presenza della città di Gorizia quale luogo d'incontro d'idiomi e culture. Aspetto per altro che lo stesso Concorso Mulitsch, ideato e curato da Caterina Mulitsch con grande tenacia e creatività, vuole mettere in luce con la sua costante e sempre più ampia apertura verso i linguaggi artistici del Centro e dell'Est Europa, per favorire un dialogo al di là e al di sopra degli eventi storico-politici, non sempre generosi. Come l'animo buono e la sensibilità umanistica di Dario Mulitsch, goriziano di antica nobiltà sassone, avrebbero auspicato.

Marianna Accerboni
Architetto e critico d’arte

 

cristina feresinLa IV edizione del Concorso Mulitsch ha visto l'adesione di un numero di partecipanti, italiani e stranieri, davvero cospicuo a conferma dell'interesse e dell'importanza sempre maggiore che l'iniziativa riesce ad ottenere dentro e fuori i confini nazionali. Il lavoro di selezione è stato quindi davvero impegnativo ed ha richiesto molta attenzione per l'alta qualità delle opere arrivate, sia sotto il profilo tecnico, sia espressivo, che spaziano dal figurativo all'astratto, attraverso le più diverse tecniche realizzative. La scelta del tema libero, senza vincoli di sorta, ha dato ampia possibilità ai partecipanti di esprimersi in maniera compiuta e personale, realizzando opere molto diverse tra loro, che però danno delle interessanti indicazioni, tracciano una sorta di "mappa di preferenze" di gusti e stili dell'attuale panorama artistico.

La provenienza geografica degli autori scelti permette anche di orientarsi attraverso "scuole" differenti, creando quella sana necessità di confronto e scambio che è alla base di qualsiasi crescita intellettuale e personale. Nei lavori selezionati prevale così la pittura astratta, con particolare attenzione per l'informale, dove s'impongono il gesto e il colore e una propensione per la materia, densa e corposa in alcuni casi, fatta di velature e trasparenze in altri, in tutti però intimamente sentita ed espressa in maniera compiuta.

Non mancano opere di natura figurativa, tele in cui la rappresentazione del dato reale è spesso riconducibile ad una passione per la Natura, in alcuni frangenti la pittura si fa iperreale, soprattutto nella sezione dedicata al tema dell'uovo, con paesaggi e ritratti di gran intensità e poeticità. Sorprendenti infine i lavori degli studenti delle scuole di Gorizia, Nova Gorica e Klagenfurt, che si sono cimentati nel tema libero e in quello allo sport utilizzando sia l'incisione, sia la pittura, e dimostrando di avere capacità creative e realizzative di spessore e qualità.

Cristina Feresin – JoskoVetrih
Critici d'arte

 

caterina mulitschÈ una grande soddisfazione riuscire a far giungere il Concorso internazionale di Pittura "Dario Mulitsch" alla IV edizione e non solo per gli sforzi organizzativi, ma anche per la quantità di impegno profuso. Va anche detto che grazie all'aiuto delle Istituzioni e di tutti gli sponsor, che hanno riconosciuto, con lungimiranza, la valenza del Premio, nato nel 2006, questo è via via cresciuto esponenzialmente negli anni, tanto da venir insignito della medaglia della Presidenza della Repubblica. Nonostante il presente momento di evidente difficoltà, con una crisi che coinvolge tutti gli ambiti della vita sociale e quotidiana, e conseguente la penalizzazione dell'arte (e la cultura in generale) quest'ultima continua a vivere con le sue sfaccettate manifestazioni, profondendo anche una speranza. In questa edizione si sta pienamente realizzando quello che era l'obiettivo iniziale, oltre che un desiderio di Dario Mulitsch: la valorizzazione degli artisti, sia italiani che stranieri.

Quest'anno il campo di partecipazione si è ulteriormente ampliato, raggiungendo Austria, Slovenia, Croazia e Bulgaria; coinvolgendo in particolare le nuove generazioni, rappresentate in mostra dagli studenti dei Licei artistici di Gorizia, Nova Gorica, Klagenfurt e Villach. Proprio i giovani sono al centro del mio pensiero, perché rappresentano la speranza per il domani (e di questi tempi ce n'è bisogno in maniera particolare…), e con la loro partecipazione fresca e brillante hanno manifestato volontà, capacità, creatività, e desiderio di un futuro migliore. L'auspicio è di poter continuare a raccogliere i frutti di quanto è stato seminato in questi anni, in modo che l'arte continui ad avvicinare i popoli in una città come Gorizia che, per vocazione geografica, ne è centro e crocevia. Un grazie agli insegnanti dei Licei per il loro prezioso interessamento, che ha permesso ai loro allievi di arricchire la manifestazione, e a quanti hanno collaborato all'organizzazione del IV Concorso, in particolare alla dott.ssa Ilaria Tassini.

Caterina Trevisan Mulitsch
Presidente dell'Associazione Culturale Concorso di Pittura "Dario Mulitsch"

Conferenza stampa

Inaugurazione Concorso Dario Mulitsch

Inaugurazione mostra diffusa

Concorso Dario Mulitsch 2012

Video del Concorso Dario Mulitsch - edizione 2012